PS2 – Silent Hill 3 – Recensione

Disponibile per: PS2, PS3, Xbox, Xbox360, PC.

Silent Hill 3 è il nuovo episodio di questa originale saga horror, di nuovo ambientato a Silent Hill, e di nuovo con una protagonista inedita, questa volta una donna di nome Heather.

Una giovane donna a Silent Hill
Silent Hill 3 ci mette nei panni della “fragile” Heather, non che i due precedenti protagonisti fossero esattamente dei campioni di muscoli, ma la ragazza in questione sicuramente trasmette un senso di fragilità maggiore. Il gioco inizia con Heather intrappolata in un Luna Park decadente ed abbandonato, dal quale dovremo trovare il modo di fuggire. Heater incontrerà dei misteriosi personaggi, tra cui il Detective Douglas, che le darà una mano ed allo stesso tempo le farà delle “strane” domande, e Claudia, una misteriosa donna che vede in Heater la portatrice del “paradiso in terra”!

Enigmi e Mostri, ma con scelta
Silent Hill 3 introduce una caratteristica molto particolare, ovvero ci chiederà all’inizio del gioco il livello di difficoltà non solo degli scontri, ma anche degli enigmi! Questo ci porterà a dover affrontare una serie di enigmi differenti a seconda del livello di difficoltà, o per meglio dire delle versioni più o meno complesse degli stessi. Questo permette un’ottima scalabilità della nostra avventura, rendendola appetibile sia agli amanti degli enigmi, sia a chi ama gestire l’azione, sia a chi si reputa poco capace in entrambi i campi! Come in passato il sistema di combattimento è rimasto un po’ rigido, forse volutamente per non rendere i protagonisti particolarmente abili in quanto dovrebbero rappresentare gente comune e non dei killer professionisti, così come la gestione dell’inventario sempre lasciata al nostro buon senso.

PS2 Plus!
Silent Hill 3 in un certo senso è un vero e proprio miracolo. Tecnicamente abbiamo dei protagonisti dal livello di dettaglio davvero incredibile, comprese delle ottime animazioni facciali. Il livello grafico generale delle ambientazioni è anche di buon livello, e le location sono ancora una volta inquietanti e disturbanti, così come il design dei mostri, qualcuno nuovo e qualcuno già visto in passato. Non mancano di nuovo delle ottime sequenze in CG (computer grafica), ed una colonna sonora che non raggiunge i fasti del passato, ma rimane di buon livello.

Conclusioni
Silent Hill 3 è la terza storia inedita ambientata a Silent Hill, con dei collegamenti con il primo gioco della serie. E’ ancora una volta un horror davvero di ottimo livello, con una bella storia e questa volta la possibilità di adattare la difficoltà di gioco anche per quanto riguarda gli enigmi.

Voto:90

+ Atmosfera horror intatta e graficamente non si poteva chiedere di più su PS2

+ Buona storia

– Alcuni difetti di gameplay sono rimasti intatti, ancora(gestione inventario)

– Un po’ corto rispetto ai precedenti giochi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.