Free-to-play, o quasi!


Blog, Riflessioni, Videogames / mercoledì, 25 Giugno, 2014

freetoplay

La favola dei giochi gratis :”c’erano una volta i giochi costosi, brutti e cattivi da 60€ l’uno! Poi arrivarono i Free-to-play, e ci liberarono dalla schiavitù di queste enormi spese!”, peccato che non è tutto oro quello che luccica…

Infatti ecco spuntare i limiti non appena si avvia il gioco… numero di partite limitato e poi… attendi! Due ore, tre ore, sette ore, perchè la tua vita si deve ricaricare! Però dai, siamo buoni.. sganciate un pò di vil denaro e vi facciamo giocare ancora! Ma non era mica gratis?

Pare di essere tornati in sala giochi! Il cabinato ce lo mettiamo noi, però se vuoi usarlo devi mettere il gettone… oddio magari, lì se eri bravo con una spesa esigua andavi avanti a giocare parecchio!

Ma c’è di peggio, perchè il pay-to-win è dietro l’angolo che ci osserva di nascosto, al buio, e sogghigna… chi paga è avvantaggiato! Giusto, se pago voglio dei bei privilegi, non mi basta il vestitino diverso, voglio essere avvantaggiato, poter saltare le 100 ore necessarie al resto del mondo per ottenere un personaggio competitivo!

Però dai, qualche compromesso decente si vede all’orizzonte, ad esempio rari casi in cui il gioco non è multiplayer ma single player, e puoi si comprare a prezzi “modici” potenziamenti vari, ma con una spesa un pò più importante ti porti a casa il gioco senza limitazioni! Una sorta di demo completa a tempo, se non hai fretta te lo giochi tutto gratis (in tempi ovviamente biblici), altrimenti te lo compri!

Insomma “free-to-play” mica tanto, e abbiamo tralasciato il discorso qualità dei giochi stessi… (tralasciando quei rarissimi casi di giochi decenti in mezzo alla marmaglia) qualcuno dirà è colpa degli smartphone, io dico è colpa dei polli che spendono soldi per comprare vestitini virtuali ai loro avatar… e le sanguisughe commerciali non se lo fanno ripetere due volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.