Crea sito
Lug 182017
 

Final Fantasy XV: Episode Promtoè il secondo DLC di FFXV, che ci metterà nei panni di Prompto, rivelando cosa è successo dopo che si è diviso dal gruppo cadendo dal treno, e come è venuto al corrente del suo passato e degli esperimenti dell’impero.

Il passato segreto di Prompto

Senza scendere troppo in spoiler per chi non ha ancora finito FFXV, diciamo che su Prompto c’è uno strano colpo di scena, buttato un po’ a caso e senza alcun approfondimento… questo DLC punta quindi non solo a seguire Prompto per il periodo in cui è stato diviso dai suoi compagni, ma a darci qualche informazione in più sul suo passato. Il lavoro svolto in questo senso è sicuramente più corposo che nel DLC di Gladio, e seppur non approfondendo in modo dettagliato, ci fornisce qualche informazione in più sulle sue origini e sui suoi dubbi personali, sviluppando un po’ meglio il personaggio. Ci saranno alcuni flashback, un buon quantitativo di scene di intermezzo e la comparsa anche di personaggi già visti.

Qui si spara!

Di nuovo avremo un sistema di combattimento differente da padroneggiare, e Prompto usa le armi da fuoco. Quello che ci troveremo davanti è quindi una sorta di sparatutto in terza persona, con la possibilità di eseguire degli attacchi “stealth” in alcune occasioni per cogliere il nemico alle spalle ed evitare che l’allarme di presenti davanti orde di avversari. Un quadrante sul lato sinistro ci permetterà di scegliere che arma utilizzare: una sorta di spada per attacchi ravvicinati, la pistola con colpi infiniti ma danni limitati, le granate e l’arma secondaria che andrà raccolta di volta in volta, e di cui ne potremo portare solo un tipo alla volta. La varietà delle armi da fuoco è buona nonostante la poca longevità del titolo, ed è piuttosto divertente utilizzare. Il parco armi a disposizione è discretamente vario considerata la durata del gioco, ed avremo anche la possibilità di guidare un mezzo sulle montagne innevate, con l’illusione di avere accesso ad un po’ di “open world” con Prompto stesso, il che si riduce però a compiere delle missioni secondarie non particolarmente brillanti, prima di decidere se concludere la storia. Anche qui non mancano i Boss, con tanto di chicca nel combattimento finale. Il sistema di combattimento a terra si può quindi dire parzialmente riuscito, potremo sparare mirando con precisione o più velocemente lockando il nemico di fronte a noi, inoltre dopo un certo numero di danni sarà possibile dare un colpo di grazia speciale per sconfiggere l’avversario.

Ancora un altro lungo corridoio

Come nel DLC di Gladio, anche qui non avremo vera libertà di movimento, ma dovremo percorrere lunghi corridoi. Ad un certo punto potremo utilizzare una moto da neve, che aprirà le porte ad una sezione in cui dedicarci a delle missioni secondarie, tuttavia rimane abbastanza fine a se stesso, senza alcun reale incentivo se non quello di ottenere parti per la moto stessa, le quali risultano di fatto inutili se non per divertirsi ad utilizzarla negli spazi aperti che avremo di fronte. Il tentativo di proporre più contenuti a livello di trama allegerisce meglio il fatto di attraversare dei corridoi, così come la maggiore varietà di approcci al combattimento e la possibilità di guidare la moto sulla neve.

Di nuovo pochi contenuti

Circa un’ora e mezza è sufficiente per completare il DLC, così come quello di Gladio, con uno scontro finale opzionale sbloccabile una volta completata la storia del DLC, e tre corse a tempo con relative medaglie a seconda delle nostre prestazioni. Di nuovo completare il gioco sbloccherà abilità e oggetti da utilizzare nel gioco completo.

 

Conclusioni
Final Fantasy XV: Episode Prompto è FFXV in salsa sparatutto in terza persona, con tanto di guida dei veicoli e qualche approfondimento sulla storia di Prompto. Lo salva il prezzo contenuto ed una maggiore varietà rispetto al DLC precedente, ma rimane consigliato solo agli irriducibili appassionati del gioco.

Voto:68

+ Qualche dettagli in più sulla storia di Prompto

+ Buona varietà di approcci ai combattimenti

– Corto e povero di contenuti

– Si poteva e doveva osare di più sulla storia di Prompto

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Login with Facebook: