PSP – Final Fantasy III – Retrocensione


PSP, PSVita, Retrocensione, Videogames / martedì, Maggio 5th, 2020

Final Fantasy III per PSP è il remake del terzo capitolo di questa saga, un ritorno al classicismo del primo, con l’aggiunta delle classi personalizzate!

I guerrieri della luce (again!)
Final Fantasy III sul lato trama abbandona il “coraggio” mostrato dal secondo capitolo, e torna sul classico “i guerrieri della luce” che devono cercare di ripristinare i 4 cristalli del mondo per riportare la pace. La trama è sostanzialmente qui, con fortunatamente qualche personaggio aggiuntivo da incotrare durante la storia, ma in generale un clima molto leggero e scanzonato, e nessun risvolto interessante… Insomma decisamente un passo indietro da questo punto di vista.

Ad ognuno la sua Classe
Final Fantasy III riprende il concetto delle classi, ma non più in modo rigido, similmente al secondo capitolo dove si può costruire il proprio personaggio a seconda di come lo si utilizza, qui si torna alle classi “rigide” del primo (Guerriero, Mago Nero, etc…), ma con la possibilità di cambiarle durante il corso del gioco. In pratica avremo un livello del personaggio, ed un livello legato alla Classe utilizzata. In qualsiasi momento si può cambiare la classe assegnata al nostro personaggio ed iniziare ad usarla per evolverla e renderla sempre più efficace. Inoltre durante il gioco andremo a sbloccare altre classi più evolute o semplicemente differenti, che ci daranno molte diverse possibilità di personalizzazione del nostro gruppo di eroi! Questo elementoci permette di sperimentare quale tipo di gruppo è più efficace, o semplicemente potenziare le classi che ci piacciono di più. Dall’altro lato ogni progresso con una classe viene “perso” se si cambia classe, non garantendo nessun tipo di bonus se si passa da una classe all’altra, a differenza delle evoluzioni nei giochi successivi, dove una classe allenata, può diventare una “sottoclasse”.

Difficoltà Crescente
Final Fantasy III ha una discreta longevità, intorno alle 30 ore, ma ha una pessima gestione della curva di difficoltà. Fin dall’inizio si dimostrerà fondamentale “perdere tempo” a livellare il nostro gruppo anche per affrontare il primmissimo dungeon. E la questione non cambia con il proseguire della storia, se non in alcuni frangenti dove per qualche motivo la difficoltà sembra stabilizzarsi, per poi diventare praticamente proibitiva nell’ultimo dungeon, il quale ci richiederà di prepararci molto bene prima di affrontarlo.

Il primo in 3D in ordine di uscita!?
Final Fantasy III (remake) è stato prima fatto per Nintendo DS, poi convertito per PSP e dispositivi Mobile. L’originale per NES era ovviamente in 2D, mentre questo remake è il primo tra i vari remake che è stato realizzato in 3D, lo stesso vale poi per il IV uscito sempre per Nintendo DS (e dispositivi mobile). La grafica 3D è gradevole, senza particolari picchi visti gli hardware su cui doveva girare, e il salto di potenza tra Nintendo DS e PSP è notevole, la risoluzione è infatti migliorata notevolmente, oltre ad aver guadagnato il widescreen, e la funzionalità di Auto-Battle, che aiuta un po’ nelle ripetitive sezioni di livellamento del party!

Conclusioni
Final Fantasy III è un seguito “strano”. Da un lato il gameplay è estremamente personalizzabile, mettendo a disposizione moltissime classi diverse, da assegnare al nostro party in modo del tutto arbitrario. Dall’altra parte a livello di storia è un netto passo indietro. Infine ha una difficoltà molto altalenante, richiedendo in generale un intenso grinding per non morire ad ogni passo.

Voto:75

+ Bello poter personalizzare il proprio party

+ Graficamente su PSP è molto più definito che su DS

– La trama è un netto passo indietro

– Troppo grindind necessario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.